Rugby Napoli Afragola: under 16 e under 18 in člite
Scritto da Giuliano   

Il progetto  Rugby Napoli Afragola, ideato a metà luglio e applicato sul campo, da meno di un mese, ha dato i primi frutti tangibili. 

Entrambe le nostre squadre, l'under 16 e l'under 18 si sono qualificate per disputare il girone èlite, nella stagione che è alle porte. Domenica 21 settembre il primo impegno ufficiale ha visto opposti i ragazzi della 18,  guidati dal duo Manna - Boffula, ai beneventani del IV Circolo. La gara dopo un breve periodo di studio si metteva subito sui binari giusti per i nostri colori. Buona intensità, ritmo abbastanza elevato e grandi individualità ci fruttavano 7 mete con due trasformate per uno score finale di 39-0 che di fatto, metteva una grossa ipoteca sul superamento del turno. Domenica 28 settembre diventa il giorno della verità l'under 18 è attesa in trasferta, per la gara di ritorno, in terra sannita. I padroni di casa giocano con un piglio diverso, più motivati ed incisivi, decisi a vendere cara la pelle, ci mettono in difficoltà, i nostri stentano a trovare il bandolo della matassa, subiscono una meta ma con due calci piazzati chiudono la prima frazione in vantaggio (5-6). Nella ripresa il IV Circolo segna due volte e alla fine il punteggio al triplice fischio sarà di 19-6 che, alla luce del doppio confronto,  proietta i nostri nel massimo campionato nazionale di categoria. Anche l'under 16 era attesa allo spareggio, in gara unica, in casa con gli abruzzesi del Sambuceto, alla prova del nove. I ragazzi seguiti dal trio Fusco - Marinelli - Esposito, offrono una prova brillante con un gioco piacevole e divertente, non tolgono mai il piede dall'acceleratore e alla fine il punteggio li premia con un rotondo 53-5 e spalanca anche per loro le porte del campionato elitè. Ottimo anche il risultato in termini di amalgama, gli atleti provenienti da realtà diverse interpretano al meglio lo spirito di questo patto territoriale tra Amatori Napoli e Rugby Afragola, annullano le differenze, combattono, sostengono e si impegnano al massimo parlando la lingua comune a tutti, ossia quella del Rugby, incentrata sulla correttezza, la lealtà, la voglia di migliorare e crescere sia come giocatori che come uomini, ai tal senso e all'unisono agiscono anche i tecnici e i dirigenti. Per l'under 16 le uniche note stonate sono rappresentate dagli infortuni di Lorenzo e Alessandro ai quali auguriamo un brevissimo periodo di riposo forzato. Dunque il primo passo è compiuto, ora occorre rimboccarsi le maniche affinché questa nostra iniziativa possa migliorarsi in qualità e quantità creando motivazioni e stimoli nuovi ai ragazzi e con determinazione affronti e superi gli eventuali ostacoli che potrebbero presentarsi. 
Commenti
NuovoCerca
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved.